2.a.10 – Qual è il ruolo della consapevolezza umana?

Letto 1445 volte.
12 Aprile 2009 — Riccardo Sabellotti - Giacinto Sabellotti

analisi

         

Qual è il ruolo della consapevolezza umana?

Vi è una notevole differenza fra l’evoluzione genetica e quella culturale nell’uomo: il necessario coinvolgimento nella seconda della coscienza umana; le innovazioni spesso non sono mutazioni casuali, ma ragionate risposte che un individuo ha dato ai problemi che gli si sono presentati; il successo di tali innovazioni dipende poi dalle scelte volontarie, sebbene poco consapevoli, che altri esseri umani faranno.
L’accumulo di conoscenze, pur essendo una tendenza naturale dell’umanità, viene anche incentivato culturalmente: il sapere, la scienza, lo studio e l’istruzione sono ormai valori consolidati della nostra tradizione culturale. Oggi il progresso scientifico ci permette di capire meglio l’evoluzione della cultura e la consapevolezza circa la sua dipendenza dalle nostre scelte ci dà la possibilità di guidarla facilmente a nostro vantaggio, operando una sorta di selezione artificiale.
Utilizzare la cultura per soddisfare esigenze personali è una pratica antica quanto l’uomo e forse anche di più: sappiamo oggi con certezza che anche gli ominidi avevano sviluppato una tecnologia di un certo livello, per quanto oggi appaia rudimentale; con l’esaltazione degli opportuni ideali, quali il patriottismo, la devozione religiosa, il razzismo e il campanilismo, i capi politici da sempre cercano di guidare culturalmente il proprio popolo per rafforzare il proprio potere e le proprie ricchezze: ne sono un esempio le guerre di conquista in nome della religione, del prestigio nazionale e, in tempi più recenti, della democrazia. Anche il metodo scientifico sperimentale può essere visto come una selezione volontaria fra diverse teorie per descrivere correttamente la natura.
Il maggior grado di istruzione che si è andato diffondendo dopo la rivoluzione industriale, in particolare lo studio della storia, della filosofia, della biologia e della psicologia, può consentire oggi a larghe fasce della popolazione di poter scegliere fra modelli culturali diversi per tutelare i propri interessi personali ed anche di studiarne di nuovi; tuttavia le frequenti guerre, la mancanza di reale democrazia, l’inquinamento e lo sfruttamento economico dei paesi poveri mostrano che la cultura della subordinazione alla comunità è ancora dominante rispetto a quella del benessere personale.

Sulla cresta dell'onda

APPROFONDIMENTI
 lente_ingrandimento   BIOLOGIACAMPANILISMO,  COSCIENZA,  RAZZISMO,  SCIENZA

PALCO D’ONORE
    AMARTYA SEN   stellastellastella
 

lampadina   COME REGISTRARSI?

iperindice  IPERINDICE       

                                                 

ccl

4 Commenti per “2.a.10 – Qual è il ruolo della consapevolezza umana?”

  1. Petronilla la Sottile ha detto:

    E’ vero, certe componenti culturali vengono sfruttate da alcuni per confondere le idee a popolazioni intere fino a portarle a combattere sanguinosissime guerre in terre lontane. Comincio a pensare anch’io che sia cambiato ben poco nell’ultimo millennio 🙁

  2. Alafrida dal Lago ha detto:

    In fondo viviamo in una società che ci viene imposta in cui addirittura abbiamo l’illusione di contare qualcosa solo perché ogni tanto ci “invitano” a delle votazioni.

  3. Morias Enkomion ha detto:

    Il voto e’ un voto dato al sistema col quale il sistema si assicura l’appoggio del popolo. La democrazia di cui tutti si vantano e’ solo una parola con nessun collegamento alla realta’ politica, quantomeno contemporanea.

    La cultura, poi, non si deve confondere con l’istruzione e col nozionismo. Quanto studiamo e’ un insieme di nozioni, spesso punti di vista soggettivi se non addirittura falsita’ – vedi la storia, scritta dai vincitori per finalita’ tutt’altro che didattiche. L’istruzione e’ data dalla valutazione critica delle nozioni acquisite e/o disponibili, che puo’ portare alla cultura intesa come uso dell’istruzione per un dato fine.

RSS feed for comments on this post.

Scrivi un commento

Devi essere connesso per inviare un commento.

Il progetto Ofelon usa la licenza Creative Commons
Creative Commons License